Vi siete mai chiesti da dove derivi l’uso della sbarra come strumento di allenamento? Vi siete mai chiesti dove e quando sia nato il concetto? Vi siete mai ritrovati a pensare al bagno turco mentre praticavate lo “squats”? Se la risposta è “Si” allora continuate a leggere.

Nasce una nuova idea

È sbagliato pensare che Jane Fonda, nel 1980, fu la prima a dare origine all’idea dell’uso della sbarra per l’allenamento dopo aver lanciato un video VHS al pubblico. Il concetto fece la sua prima apparizione nel 1959, nel seminterrato londinese di Lotte Berk.

Dopo essere fuggita dalla Germania nazzista per rifugiarsi in Inghilterra, la ballerina Lotte Berk ebbe l’idea di sviluppare un allenamento personalizzato per la danza basato su una serie di esercizi. Durante gli anni ’60, le sue lezioni private catturarono l’attenzione di importanti celebrità quali Brooke Shields, Joan Collins e Brit Ekland. Per completare il suo allenamento personalizzato Lotte decise di assegnare un nome a ciascun esercizio: “The French Lavatory”, “The Peeing Dog”, ecc.

Lotte Berk

Lotte Berk mentre indica alle sue allieve la posizione del “The Peeing Dog” che devono imparare.

C’è da domandarsi come si è arrivati all’allenamento con sbarra come lo conosciamo oggi. É qui che Lydia Bach entra in scena…

…la storia continua

Pin It on Pinterest