Il primo allenamento con sbarra: pt2

Verso la fine degli anni ’60, l’americana Lydia Bach si trovava a Londra quando decise di frequentare le lezioni private di Lotte Berk. Lydia fu talmente colpita dagli esercizi seguiti sotto la direzione di Bach che divenne devota a questo metodo di allenamento. A differenza di altri allievi che si accontentavano di frequentare ogni tanto i corsi nello scantinato di Lotte, Lydia voleva di più. Aquistò i diritti di uso sul metodo di allenamento di Lotte e nel 1971 aprì uno studio a Manhattan per mettere in pratica gli esercizi appresi da Berk.

Lydia Bach Lotte Berk Method

…pensavo che fosse un’impresa difficile toccare le dita dei miei piedi!

La rottura

Il “the lotte Berk method” ebbe una svolta. Lydia, dopo aver messo in pratica, per molti anni, il metodo di Lotte Berk e autorizzato l’uso ad altre persone, un gran numero di insegnanti e allievi decisero di abbandonare il “the Lotte Berk method” e dar vita al proprio metodo. Ora, a seconda di chi racconta la storia, la separazione per alcuni è stata amichevole e per altri è stata una dura rottura in cui “sono volati piatti”.

Oggigiorno, abbiamo sia il metodo della sbarra sia il Core Fushion, successori del “the Lotte Berk Method”. Poi ci sono tutta una serie di altri allenamenti che si ispirano al metodo, tra cui: Pure Barre, Barre and Body Fit, ecc.

Chi avrebbe mai detto che quelle ore di esercizio in uno scantinato di Londra del 1959 si sarebbero trasformate in quello che oggi è un fenomeno in forte espansione?

7384c45d-e947-442e-aa11-13f033000744_three_eighty

In ricordo di Lotte Berk!

Pin It on Pinterest